Condizioni generali di vendita


Centrale de Réservation des 2 Alpes
Office de Tourisme, BP7
38860 LES 2 ALPES- FRANCE
Tel : +33 (0)4 76 79 24 38
Numéro di omologazione: AU038030003

 
In conformità alle disposizioni di cui all’Articolo 16 della legge n° 92-645 del 13 luglio del 1992, si precisa espressamente che le informazioni contenute nella presente documenti possono essere oggetto di determinate modifiche che verranno comunicate al cliente prima della conclusione del contratto; fanno eccezione le modifiche relative a determinate prestazioni disponibili in stagioni specifiche o quelle che possono essere chiuse, modificate o cancellate senza preavviso per ragioni tecniche o climatiche

I – Rapporti contrattuali:

 
1.        La Centrale di prenotazione è l’unico interlocutore del cliente e risponde davanti al medesimo in merito all’esecuzione degli obblighi derivanti dalle presenti condizioni di vendita. Non può essere considerato responsabile per danni dovuti a eventi di forza maggiore o a terze parti.
2.        I prezzi indicati nella presente brochure sono applicabili alla stagione in corso Vengono determinati in funzione delle condizioni economiche in vigore alla data della determinazione delle tariffe e possono essere rivisti, dopo la prenotazione, unicamente in caso di variazione dei canoni e delle tasse relativi alle prestazioni proposte.
3.        In tal caso la Centrale di prenotazione si riserva il diritto di modificare l’ammontare globale del soggiorno ritoccandolo in proporzione alla percentuale di variazione dell’elemento interessato .Il cliente può allora annullare o confermare il soggiorno alle condizioni di cui all’articolo 101 del decreto 94-490 del 15 giugno del 1994. Tuttavia, non ci saranno modifiche del prezzo nel corso dei 30 giorni precedenti il soggiorno.
4.        Una volta confermata la prenotazione, la Centrale di prenotazione non potrà applicare retroattivamente gli sconti e le offerte promozionali del caso.
 

II – Prenotazione:

 
1.          Per i pagamenti mediante carta di credito, la prenotazione viene confermata immediatamente.
2.          In seguito alla prenotazione, confermata mediante comunicazione dal bando di pagamento, la Centrale di prenotazione invia al cliente il contratto di prenotazione il quale precisa le diverse prestazioni prenotate. Il contratto di cui sopra ha valore di titolo di viaggio e consente al cliente di beneficiare in loco delle prestazioni ivi menzionate.
3.          Per tutto pagamento online il pagamento de l'intero soggiorno è richiesto.
4.          Per le prenotazioni fatte al telefono: per una prenotazione effettuata più di 21 giorni prima dell’inizio del soggiorno, la Centrale di prenotazione addebita prima un acconto del 25% e il saldo 21 giorni prima dell’arrivo. Per una prenotazione effettuata a meno di 21 giorni prima dell’arrivo, la Centrale di prenotazione addebita l’ammontare totale delle prestazioni al momento della prenotazione stessa.
5.          Il cliente deve presentarsi il giorno menzionato nel contratto. In caso di arrivo in ritardo, dopo le 18.00, il cliente dovrà avvisare direttamente l’albergatore le cui coordinate verranno indicate sul contratto.
 

III – Condizioni di pagamento:

 
La divisa di tutti i pagamenti sarà l’Euro. Le commissioni bancarie relative al mezzo di pagamento utilizzato sono a carico del cliente che si impegna espressamente in tal senso.
 

IV – Modifica o annullamento:

 
1.        Annulamento totale o parziale della pratica imputabile al cliente:
Qualsivoglia annullamento prenotazione e implica l’applicazione delle condizioni descritte a seguire
-          G + 21: verrà trattenuta la caparra versata dal cliente dalla Centrale di prenotazione.
-          G – 21: verrà trattenuto l’intero ammontare della pratica dalla Centrale di prenotazione e non verrà effettuato alcun rimborso.

Qualsivoglia annullamento totale o parziale della pratica dovrà essere notificato mediante lettera raccomandata alla Centrale di prenotazione:
Centrale de Réservation des 2 Alpes
Office de Tourisme, BP7
38860 LES 2 ALPES - FRANCE

È possibile sottoscrivere un’assicurazione di annullamento presso la Centrale di prenotazione (si vedano le condizioni di cui al paragrafo VI).
In caso di modifica o di annullamento in seguito alla ricezione del contratto, il cliente dovrà rinviare suddetto contratto per posta alla Centrale di prenotazione.

2.        Diritto di recesso:
Il diritto di recesso per il periodo di vendita a distanza non si applicano ai servizi turistici (art. L121-20-4 del Codice del Consumo). Pertanto, in conformità con le leggi, nessuna richiesta di rimborso sulla vendita a distanza può essere considerata solo una volta che la prenotazione confermata.
3.        Modifica o annullamento imputabile al cliente:
Le richieste di modifica delle pratiche devono essere inviate per iscritto alla Centrale di prenotazione. L’accettazione della modifica da parte della Centrale di prenotazione si concretizzerà nell’invio di un nuovo contratto (non verrà presa in considerazione alcuna correzione indicata direttamente dal cliente sul contratto inviato dalla Centrale di prenotazione). Le modifiche non sospenderanno in nessun caso le condizioni di pagamento del contratto iniziale.
Qualsivoglia modifica della data di soggiorno o di alloggio e/o delle relative prestazioni richieste dal cliente costituisce un annullamento dell’ordine iniziale dello stesso (con applicazione delle spese di annullamento descritte nell’articolo seguente) e la registrazione del nuovo ordine alle condizioni sopra descritte.
Le modifiche al rialzo danno luogo all’invio di una clausola al contratto iniziale indicante l’ammontare complementare che sarà prelevato in base alle condizioni di pagamento descritte.
4.        Modifica o annullamento imputabile a un fornitore:
Qualora la pratica di prenotazione venisse modificata rispetto a un elemento essenziale o annullata dalla Centrale di prenotazione, il cliente dovrà, entro 8 giorni dalla notifica scritta, cancellare la prenotazione e venire rimborsato, oppure accettare la modifica proposta sottoscrivendo una clausola al contratto. In mancanza di risposta entro i termini indicati, si riterrà che il cliente abbia accettato la modifica.
5.        Interruzione del soggiorno:
Qualora il cliente interrompesse il soggiorno, o in caso di arrivo ritardato o partenza anticipata, alcun rimborso è concessa in caso di arrivo ritardato o partenza anticipata.
6.        Spese di apertura della pratica:
La Centrale di prenotazione 2 Alpes riceve una somma di 10 euro a titolo di spesa per l’apertura della pratica. Questa somma rimane acquisita in caso di annullamento della pratica imputabile al cliente e non è coperta dall’assicurazione di annullamento.
 

V – Reclami:

 
Qualsivoglia reclamo relativo a un soggiorno dovrà, per essere preso in considerazione, pervenire alla Centrale di prenotazione entro il secondo giorno di occupazione.

Il Centro Prenotazioni si sforza di fornire le informazioni più affidabili e precise per l'alloggio e gli servizi venduti. Tuttavia, le descrizioni e le illustrazioni delle prestazioni offerte (foto,situazione, distanze ecc ...) sono fornite a titolo informativo e non hanno valore contrattuale. Possono essere aggiornate regolarmente e tranne una modificazione sostanziale delle prestazione, questo non può essere un motivo di cancellazione o reclamo da parte del cliente.

Il Centro Prenotazioni non può essere tenuto responsabile dei casi di mancanza di un prestatore (proprietario o prestatore di servizi) durante il soggiorno, dei casi di forza maggiore, dei casi fortuiti, dei scioperi o del fatto di una persona la cui prestazione è estranea all’organizzazione del soggiorno.

Tranne caso di forza maggiore, il Centro Prenotazioni farà tutto il possibile per sostituire i servizi difettosi con prestazioni equivalenti.

La rinuncia da parte del cliente a una o più prestazioni non può essere oggetto di alcun rimborso o controvalore da parte della Centrale di prenotazione.
 

VI – Assicurazione annulamento:

 
Il cliente potrà sottoscrivere un’assicurazione presso la compagnia L’Europénne d’Assurances (41 rue des Trois Fontanot, 92024 NANTERRE Cedex, (Polizza nª 7.905.397)) che coprirà l’annullamento della prenotazione da parte del medesimo.
Tale assicurazione copre l’annullamento e l’interruzione del soggiorno, così come le spese di un eventuale rimpatrio.
Le clausole di copertura e di esclusione dell’assicurazione vengono riportate nel dettaglio nella descrizione della polizza.
Il costo di suddetta assicurazione è pari al 4% del valore della pratica. Detto valore viene menzionato nel contratto di prenotazione.
La presente assicurazione potrà essere sottoscritta unicamente all’apertura della pratica di prenotazione e coprirà esclusivamente le prestazioni ordinate dal cliente in tale data.
La richiesta di rimborso dovrà, pena la non garanzia, pervenire agli assicuratori entro 5 giorni lavorativi dall’avvenimento del fatto che motiva e al massimo il giorno prima dell’inizio del soggiorno a condizione che non sussistano casi fortuiti o eventi di forza maggiore. Dovrà essere accompagnata da giustificativi obbligatori richiesti dalla compagnia di assicurazione.
 

VII – I pacchetti:

 
I forfait di sci, le attività o i diversi prodotti proposti dalla Centrale di prenotazione possono essere ordinati contemporaneamente all’alloggio.
Per eventuali modifiche o annullamento di prodotti organizzati in pacchetti ordinati on line, consultare il paragrafo IV di cui sopra.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

 

In conformità agli articoli 14 e 24 della legge 92-645 del 13 luglio del 1992, le disposizioni degli articoli 95 a 103 del decreto 94-490 del 15 giugno del 1994, il cui testo viene riprodotto a seguire, non sono applicabili per le operazioni di prenotazione o di vendita dei titoli di trasporto che non rientrino nell’ambito di un forfait turistico.
La brochure, il preventivo, la proposta, il programma dell’organizzatore costituiscono le informazioni previe di cui all’articolo 97 del decreto 94-490 del 15 giugno del 1994. A partire da quel momento, in mancanza di disposizioni contrarie riportate nel retro del presente documento, le caratteristiche, le condizioni speciali e il prezzo del viaggio indicati nella brochure, il preventivo, la proposta dell’organizzatore saranno contrattuali a partire dalla sottoscrizione della scheda di iscrizione/contratto.
In mancanza di brochure, preventivo, programma e proposta, il presente documento costituisce, prima della firma dell’acquirente, l’informazione previa di cui all’articolo 97 del decreto 94-490 del 15 giugno del 1994. Decadrà in mancanza di firma entro un periodo di 24 ore a partire dall’emissione dello stesso.
In caso di cessione del contratto, il cedente e/o il cessionario sono previamente tenuti a saldare le spese che ne risultano. Qualora suddette spese superassero i totali indicati nel punto di vendita e quelli menzionati nei documenti contrattuali, saranno forniti i documenti giustificativi.
La Centrale di prenotazione ha sottoscritto presso la Compagnia Generali Assurance un contratto di assicurazione che ne garantisce la responsabilità civile professionale sino al valore di 1.524.490 euro.
Estratto del decreto n° 94-490 del 15 giugno del 1994 preso in applicazione dell’articolo 31 della legge n° 92-645 del 13 luglio del 1992 che stabilisce le condizioni di esercizio delle attività relative all’organizzazione e alla vendita di viaggi o soggiorni.
Articolo 95: Fatte salve le esclusioni di cui al secondo comma (a e b) dell’articolo 14 della legge del 13 luglio del 1992 di cui sopra, qualsivoglia offerta e vendita di prestazioni di viaggi o di soggiorni implica la consegna di documenti adeguati che rispondono alle regole definite dal presente titolo.
In caso di vendita di titoli di trasporti aerei o di titoli di trasporti su linea regolare non accompagnata da prestazioni legate a suddetti trasporti, il venditore consegna all’acquirente uno o più biglietti di viaggio per la totalità del viaggio emesso dal trasportatore o sotto la sua responsabilità.
Nel caso di trasporto su richiesta, dovranno essere menzionati il nome e l’indirizzo del trasportatore per conto del quale vengono emessi i biglietti.
La fatturazione separata dei diversi elementi di uno stesso forfait turistico non sottoscrive il venditore all’adempimento degli obblighi impostigli dal presente titolo.
Articolo 96: Prima della conclusione del contratto e sulla base di un documento scritto che ne riporta la ragione sociale, l’indirizzo e l’autorizzazione amministrativa all’esercizio, il venditore deve comunicare al consumatore le informazioni inerenti ai prezzi, alle date e agli altri elementi costitutivi delle prestazioni fornite in occasione del viaggio o del soggiorno, quali:
01 – La destinazione, i mezzi, le caratteristiche e le categorie di trasporto impiegati.
02 – La modalità di alloggio, lo stato, il livello di confort e le principali caratteristiche, l’omologazione e la classificazione turistica corrispondente alla regolamentazione o agli usi del paese ospite.
03 – I pasti inclusi.
04 – La descrizione dell’itinerario in caso di circuito.
05 – Le formalità amministrative e sanitarie da soddisfare segnatamente in caso di varco di frontiere, così come le relative tempistiche.
06 – Visite, escursioni e altri servizi inclusi nel forfait o eventualmente disponibili mediante supplemento di prezzo.
07 – Le dimensioni minime o massime del gruppo che consentiranno la realizzazione del viaggio o del soggiorno così come, qualora la realizzazione del viaggio fosse subordinata a un numero minimo di partecipanti, la data limite di notifica al consumatore in caso di annullamento del viaggio o del soggiorno; tale data non potrà essere fissata a meno di ventuno giorni prima della partenza.
08 – L’ammontare o la percentuale del prezzo da versare a titolo di acconto alla conclusione del contratto, così come le scadenza del pagamento del saldo.
09 – Le modalità di revisione dei prezzi, così come previsti dal contratto, in applicazione dell’articolo 100 del presente decreto.
10 – Le condizioni di annullamento di natura contrattuale.
11 – Le condizioni di annullamento definite negli articoli 101, 102 e 103 di cui infra.
12 – Le precisazioni relative ai rischi coperti e all’ammontare delle garanzie sottoscritte a titolo del contratto di assicurazione che copre le conseguenze di responsabilità civile professionale delle agenzie di viaggio e della responsabilità civile delle associazioni e degli organismi non a scopo di lucro, così come degli enti locali del turismo.
13 – Le informazioni riguardanti la sottoscrizione facoltativa di un contratto di assicurazione che copre le conseguenze in alcuni casi di annullamento o di un contratto di assistenza che copre particolari rischi, segnatamente le spese di rimpatrio in caso di incidente o di malattia.
Articolo 97: Le informazioni previe imputabili al consumatore vincolano il venditore, a meno che nelle stesse il venditore non si sia espressamente riservato il diritto di modificarne determinati elementi. Il venditore dovrà, in tal caso, indicare chiaramente in quale misura questa modifica può verificarsi e rispetto a quali elementi.
Ad ogni modo, le modifiche apportate alle informazioni previe devono essere comunicate per iscritto al consumatore prima della conclusione del contratto.
Articolo 98: Il contratto concluso tra il venditore e l’acquirente dovrà essere scritto, redatto in due esemplari, di cui uno consegnato all’acquirente, e firmato dalle due partiDovrà contemplare le seguenti clausole:
01 – Il nome e l’indirizzo del venditore, del suo garante e del suo assicuratore, così come il nome e l’indirizzo dell’organizzatore.
02 – La destinazione o le destinazioni del viaggio e, in caso di soggiorno frazionato, i diversi periodi e le date.
03 – I mezzi, le caratteristiche e le categorie dei trasporti impiegati, le date, gli orari e i luoghi di partenza e di ritorno.
04 – La modalità di alloggio, lo stato, il livello di confort e le principali caratteristiche, la classificazione turistica in virtù delle regolamentazioni o degli usi del paese ospite.
05 – Il numero di pasti inclusi.
06 – L’itinerario in caso di circuito.
07 – Le visite, le escursioni e altri servizi inclusi nel prezzo totale del viaggio o del soggiorno.
08 – Il prezzo totale delle prestazioni fatturate, così come l’indicazione di qualsivoglia eventuale revisione di suddetta fatturazione in virtù delle disposizioni di cui all’articolo 100 a di cui infra.
09 – L’indicazione, se del caso, dei canoni o delle tasse relative a determinati servizi, quali le tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco presso porti e aeroporti e tasse di soggiorno quando non incluse nel prezzo della/e prestazione/i fornita/e.
10 – Il calendario e le modalità di pagamento del prezzo; ad ogni modo, l’ultimo versamento effettuato da parte dell’acquirente non potrà essere inferiore al 30% del prezzo del viaggio o del soggiorno e dovrà venire effettuato in occasione della consegna dei documenti che consentono di realizzare il viaggio o il soggiorno.
11 – Le condizioni particolari richieste da parte dell’acquirente e accettate dal venditore.
12 – Le modalità secondo le quali l’acquirente può avviare nei confronti del venditore un reclamo per non adempimento o inadempimento indebito del contratto, reclamo che dovrà essere indirizzato il prima possibile per lettera raccomandata con avviso di ricezione al venditore e segnalato per iscritto, eventualmente, all’organizzatore del viaggio e al prestatore dei servizi interessati.
13 – La data limite di notifica all’acquirente in caso di annullamento del viaggio o del soggiorno da parte del venditore nel caso in cui la rescissione del viaggio o del soggiorno sia legata a un numero minimo di partecipanti, in conformità alle disposizioni del 7° dell’articolo 96 di cui sopra.
14 – Le condizioni di annullamento di natura contrattuale.
15 – Le condizioni di annullamento previste dagli articoli 101, 102 e 103 di cui infra.
16 – Le precisioni inerenti ai rischi coperti e l’ammontare delle garanzie a titolo del contratto di assicurazione che copre le conseguenze della responsabilità civile professionale del venditore.
17 – Le indicazioni riguardanti il contratto di assicurazione che copre le conseguenze di determinati casi di annullamento sottoscritto dall’acquirente (numero di polizza e nome dell’assicuratore), così come quelle riguardanti il contratto di assistenza che copre particolari rischi, segnatamente le spese di rimpatrio in caso di incidente o di malattia; in tal caso il venditore dovrà consegnare all’acquirente un documento che precisi almeno i rischi coperti e i rischi esclusi.
18 – La data limite di notifica al venditore in caso di cessione del contratto da parte dell’acquirente.
19 – L’impegno di fornire, per iscritto, all’acquirente almeno 10 giorni prima della data prevista della partenza, le seguenti informazioni:
a) Nome, indirizzo e numero di telefono della rappresentanza locale del venditore o, in mancanza degli stessi, nomi, indirizzi e numeri di telefono degli organismi locali che possono aiutare il consumatore in caso di difficoltà, o, in mancanza degli stessi, un numero di telefono che consenta di mettersi in contatto con il venditore in modo urgente.
b) Per i viaggi e i soggiorni di minori all’estero, un numero di telefono e un indirizzo che consenta di stabilire un contatto diretto con il minore o il responsabile in loco del soggiorno.
Articolo 99: L’acquirente può cedere il contratto a un cessionario che soddisfi le sue stesse condizioni per effettuare il viaggio o il soggiorno a condizione che il presente contratto non abbia prodotto alcun effetto.
Fatta salva una stipulazione più favorevole al cedente, questi è tenuto a informare il venditore della sua decisione mediante lettera raccomandata con avviso di ricezione al massimo sette giorni prima dell’inizio del viaggio. Quando si tratta di una crociera, i termini sono di quindici giorni.
Questa cessione non è legata, in alcun caso, a un’autorizzazione previa del venditore.
Articolo 100: Quando il contratto comporta una possibilità espressa di revisione del prezzo, nei limiti previsti nell’articolo 19 della legge del 13 luglio del 1992 di cui sopra, dovrà menzionare le modalità precise di calcolo, tanto per il rialzo quanto per il ribasso, delle variazioni di prezzo e segnatamente l’ammontare delle spese di trasporto e delle relative tasse, la o le divise che possono avere un’incidenza sul prezzo del viaggio o del soggiorno, la quota del prezzo alla quale si applica la variazione, il corso della o delle divise indicate come riferimenti in caso di determinazione del prezzo indicato nel contratto.
Articolo 101: Qualora, prima della partenza dell’acquirente, il venditore si trovasse costretto a modificare uno degli elementi essenziali del contratto, quale un rialzo significativo del prezzo, l’acquirente può, fatte salve eventuali richieste di risarcimento per danni eventualmente subiti, e dopo esserne stato informato da parte del venditore mediante lettera raccomandata con avviso di ricezione:
- recedere dal contratto e ottenere senza penali il rimborso immediato delle somme versate.
- oppure accettare la modifica o il viaggio di sostituzione proposto dal venditore; in tal caso viene allora firmata dalle parti una clausola al contratto che precisi le modifiche apportate. Le eventuali diminuzioni di prezzo verranno dedotte dalle somme eventualmente ancora da pagare da parte dell’acquirente e, qualora il pagamento già effettuato da quest’ultimo superasse il prezzo della prestazione modificata, l’eccesso ricevuto gli dovrà essere restituito prima della data della partenza.
Articolo 102: Nel caso previsto di cui all’articolo 21 della legge del 13 luglio del 1992 di cui sopra, qualora, prima della partenza dell’acquirente, il venditore annullasse il viaggio o il soggiorno, dovrà informare l’acquirente mediante lettera raccomandata con avviso di ricezione, e l’acquirente, fatte salve eventuali richieste di risarcimento per danni eventualmente subiti, otterrà dal venditore il rimborso immediato e senza penali delle somme versate; in tal caso l’acquirente dovrà versargli un’indennità almeno pari alla penale che lo stesso avrebbe pagato se l’annullamento gli fosse stato imputato in quella data.
Le disposizioni del presente articolo non rappresentano in nessun caso un ostacolo alla conclusione di un accordo in via amichevole con come oggetto l’accettazione da parte dell’acquirente di un viaggio o di un soggiorno di sostituzione proposto dal venditore.
Articolo 103: Qualora, dopo la partenza da parte dell’acquirente, il venditore si trovasse nell’impossibilità di fornire una parte preponderante dei servizi previsti da contratto rappresentanti una percentuale non indifferente del prezzo corrisposto dall’acquirente, il venditore dovrà immediatamente adottare le disposizioni seguenti, fatte salve eventuali richieste di risarcimento per i danni eventualmente subiti:
- proporre prestazioni che sostituiscano le prestazioni previste facendosi eventualmente carico di qualsivoglia supplemento di prezzo e, qualora le prestazioni accettate dall’acquirente fossero di qualità inferiore, il venditore dovrà rimborsargli, al ritorno, la differenza di prezzo.
- oppure, qualora non fosse in grado di proporre alcuna prestazione di sostituzione o qualora la stessa venisse rifiutata dall’acquirente per motivi validi, fornire all’acquirente, senza supplementi di prezzo, titoli di trasporto per assicurare il ritorno in condizioni che possano essere ritenute equivalenti al luogo di partenza o in un altro luogo accettato dalle due parti.